Ecografia della 12esima settimana: cosa aspettarsi?

A man and a woman share a kiss as they hold their 12 week scan photo

La cosa è fatta; sul test si vede una linea blu a conferma che sei incinta! Ma prima di comprare un passeggino o ridipingere la stanza libera, dovrai affrontare la prima pietra miliare della tua gravidanza: l'ecografia della dodicesima settimana. Per spiegare chiaramente cosa succede, abbiamo risposto alle principali domande poste da alcuni genitori su questo evento.

1. Ecografia della 12esima settimana: i principi basilari

A meno che ci sia già passata, è difficile sapere cosa aspettarsi senza fare qualche ricerca. A questo ci abbiamo pensato noi, rispondendo ad alcune domande basilari.

Cos'è l'ecografia della dodicesima settimana?

Come indica il nome, si tratta di un'ecografia effettuata a circa 12 settimane dall'inizio della gravidanza. Talvolta, può avvenire un po' prima, intorno alla decima settimana, ma anche più tardi, fino alla 14esima. È nota come 'ecografia di datazione'. 

Come prenoto un'ecografia?

Quando scopri di essere incinta, dovresti informare il tuo medico di famiglia, che si premurerà di organizzare un'ostetrica e le dovute ecografie. A meno che non sia necessario sottoporsi a un controllo prima, questa ecografia verrà prenotata intorno alla 12esima settimana, a seconda dei tuoi calcoli. 

Perché è necessaria l'ecografia della 12esima settimana?

La conclusione della 12esima settimana segna la fine del primo trimestre di gravidanza, quindi l'ecografia si propone di calcolare la data del concepimento. I medici avranno un'idea più chiara in merito alle settimane effettive di gravidanza e potranno stabilire una data approssimativa per il parto. È simile all'organizzazione di una consegna a domicilio.

L'ecografia dà ai medici la possibilità di accertarsi che il bambino sia in buona salute e stia crescendo come dovuto. Inoltre, potranno scoprire se aspetti più di un bambino! (Una cosa veramente utile da sapere…)

In caso di complicazioni o disagi durante le prime settimane della gravidanza, i medici potrebbero decidere di visitarti prima dello scadere delle 12 settimane, ma se ciò non è necessario, questa sarà la prima opportunità di 'incontrare' il tuo piccino anche per te. 

A nurse performs an ultrasound scan on a pregnant woman

2. Ecografia della 12esima settimana: lo sviluppo del bambino

Al pari di ogni altra ecografia o appuntamento della gravidanza, si parlerà indubbiamente della salute e dello sviluppo del bambino. Benché possa sembrare una cosa spaventosa, è importante sottolineare che, normalmente, si tratta di un controllo abitudinario, ma sapere come sta il bambino aiuta a prepararsi a ogni eventualità. Ecco alcune informazioni utili.

Quanto è grande il mio bambino alla 12esima settimana?

Secondo il sistema sanitario britannico, il bambino misura circa 5,4 cm dalla testa ai piedi, più o meno quanto una prugna. Non è grandissimo, quindi, ma sulla buona strada... 

L'ecografia evidenzierà eventuali problemi di salute del bambino?

L'ecografia della 12esima settimana può servire a individuare eventuali fattori che potrebbero incidere sullo sviluppo del bambino. L'ecografista valuterà una serie di condizioni, in particolare spina bifida e sindrome di Down, se acconsenti a questo esame. 

Cos'è la spina bifida?

È una condizione che può colpire lo sviluppo della colonna vertebrale e del midollo spinale del bambino nel grembo materno. Può creare complicazioni per questi sistemi che, a loro volta, possono causare problemi più a lungo termine dopo la nascita.

Per conoscere più informazioni sulla spina bifida, consulta il sito web del sistema sanitario britannico (NHS). 

Cos'è il test di screening della sindrome di Down?

Valuta la probabilità del neonato di avere la sindrome di Down, la sindrome di Edwards e la sindrome di Patau con una combinazione di ecografia ed esame del sangue. Si preleva un campione di sangue misurando, al contempo, la quantità di fluido presente sulla parte posteriore del collo del bambino. I risultati di questi esami, unitamente alle informazioni fornite personalmente, aiuteranno i medici a stabilire la probabilità di comparsa di queste condizioni.

Benché questi test non mettano a rischio il bambino, se rivelano la potenzialità di tali condizioni, potrebbero essere necessari altri esami con conseguente aumento del rischio di abortività. È importante, quindi, decidere se sottoporsi o meno a questi test di screening.

Come sempre, in caso di dubbi, non esitare a rivolgerti al tuo medico di famiglia e a consultare il sito web dell'NHS.

Image of a baby in their mother's womb in a12 week scan

3. Ecografia della 12esima settimana: che succede adesso?

Cosa succede ora che hai superato l'ecografia della dodicesima settimana? Qui di seguito riportiamo alcune domande spesso poste dai genitori e ci auguriamo che ti mettano sulla giusta strada. 

Qual è il prossimo passo?

Dopo l'ecografia di datazione, ha inizio il tuo secondo trimestre di gravidanza, che dura dalla 13esima alla 28esima settimana. Se sei fortunata, comincerai a sentirti più energetica rispetto ai primi tre mesi. La nausea mattutina scompare (si spera) e tu ti senti nuovamente una donna normale. Questo è il momento ideale in cui concentrarsi sulla salute, su un'alimentazione sana e una vita attiva, poiché il bimbo continua a crescere e ha bisogno di più incoraggiamento possibile. 

Quali altre ecografie sono in programma?

L'ecografia successiva avrà luogo probabilmente a metà gravidanza, tra la 18esima e la 21esima settimana. Questi tempi potrebbero cambiare a seconda della tua situazione personale. In caso di gravidanze multiple, le ecografie e i controlli sono più frequenti e lo stesso vale per i casi sottoposti a monitoraggio. Il medico e l'ostetrica ti faranno sapere quando dovrai effettuare l'ecografia successiva.

Quando devo annunciare la mia gravidanza?

La vera risposta è, ovviamente, quando sei pronta a farlo. Annunciare una gravidanza è un momento molto speciale, ma comprensibilmente anche uno che crea un po' d'ansia. Molti genitori danno la bella notizia dopo l'ecografia della dodicesima settimana ma, naturalmente, spetta a te decidere se vuoi aspettare più a lungo. 

Riepilogo

Hai raggiunto la pietra miliare della dodicesima settimana e sei decisamente sulla buona strada! L'ecografia è l'opportunità ideale per 'incontrare' finalmente il tuo bambino per la prima volta e verificare che sia tutto a posto. Benché fare un'ecografia sia sempre un'esperienza un po' snervante, è importante ricordare che fa parte del processo e avere più informazioni possibili sul bambino aiuta a prepararsi meglio a ogni eventualità.

Via al secondo trimestre....

Non dimenticare di controllare nuovamente questa pagina per leggere i nostri blog e consigli più recenti, che vanno dalle fasi della gravidanza fino alle pietre miliari dopo la nascita, nonché a suggerimenti sugli articoli essenziali da acquistare per il tuo bambino.

Esplora ora stesso la nostra gamma di carrozzine e sistemi da viaggio e anche di biancheria da letto e mobili per la cameretta. 

Ti potrebbe anche piacere